Menu Cerca

Forfora VS cuoio capelluto secco: come riconoscere un cuoio capelluto squamoso

Un cuoio capelluto che si squama non è soltanto inconveniente o imbarazzante ma può anche essere accompagnato da fastidi come prurito e secchezza. Scoprite con noi le cause di un cuoio capelluto secco e squamoso e cosa può aiutare a ridurne i segni, o anche a contrastarne la loro apparizione.

Forfora VS cuoio capelluto secco: qual è la differenza?

Quando si parla di forfora e cuoio capelluto secco, ci sono molti motivi che potrebbero aiutarvi a capire quale trattamento fa al caso vostro. Continuate a leggere per scoprire quali sono le cause della desquamazione. 

Cos’è la forfora? 

Normalmente la pelle si ricambia senza che noi ce ne accorgiamo ad occhio nudo. La forfora invece risulta visibile, caratterizzata dalla presenza di“scaglie”, o squame. La forfora sopraggiunge quindi quando le cellule morte sulla superficie della pelle si raggruppano  in squame biancastre. che si riversano sui capelli e sulle spalle. 

Che cos’è il cuoio capelluto secco? 

Esistono diversi tipi di pelle. Esiste la pelle grassa, quella sensibile, quella mista, quella normale e quella secca. L’ultima, la pelle secca, è caratterizzata dall’incapacità della pelle di produrre abbastanza sebo e mantenere l’idratazione. Il risultato è che lo strato più superficiale, seccandosi, si squama. Se notate quindi dei pezzetti che sembrano forfora ma percepite anche fastidi, come prurito allora siete di fronte ad un cuoio capelluto secco, non a forfora. 

Forfora VS cuoio capelluto secco: segni simili, cause diverse

La forfora non è per forza dovuta al tipo di pelle e spesso appare diversa dalle squame che trovate in presenza di un cuoio capelluto secco. La pelle secca in genere è accompagnata da capelli secchi, mentre la forfora è indipendente dal tipo di pelle e quindi potrebbe apparire in egual misura su chi ha capelli grassi o secchi. È una distinzione importante da fare, perché la forfora si tratta in maniera diversa rispetto al cuoio capelluto secco. 

Come trattare la forfora VS come trattare il cuoio capelluto secco e squamoso

Come trattare la forfora: Per contrastare la forfora, usate un prodotto specifico delicato come lo shampoo Serie Expert Instant Clear Anti-Forfora. Contiene Zinco Piritione, che purifica il cuoio capelluto e le lunghezze. Un uso regolare equilibra i livelli di idratazione della pelle e aiuta a contrastare la formazione di squame. 

Come trattare il cuoio capelluto secco e squamoso:  Trattate il cuoio capelluto secco come fareste con la pelle, cioè nutrendolo con lo shampoo ideale per cuoio squamoso. Nutrifier è una linea di Serie Expert che contiene glicerina e olio di cocco: la gamma adatta per idratare sia la pelle che la fibra del capello. 

Altre cause di prurito del cuoio capelluto

Ci sono altre cause che potrebbero generare prurito e desquamazione del cuoio capelluto. 

Come trattare il prurito del cuoio capelluto: Se il prurito è dovuto a un cuoio capelluto sensibile, è importante lenire il cuoio capelluto ma anche togliere le squame usando uno shampoo apposito. Provate Source Essentielle Delicate o Serie Expert Sensi Balance, entrambi adatti a cuoio capelluto sensibile. 

Oltre a questo, sarebbe raccomandabile seguire una routine per capelli adatta ad un cuoio capelluto secco, soggetto a desquamazione e provoca prurito. 

Image credit: Getty Images - Tharakorn

;