Menu Cerca

Dip dye: una guida completa per colorare le punte dei capelli

Dip Dye: la nuova tendenza in fatto di colorazione 

Tutto quello che c’è da sapere sulla moda del momento, il dip dye, e su come ottenere il risultato migliore! Che decidiate di colorare solo le punte o parte delle lunghezze, qui vi diciamo tutto quello che c’è da sapere su questa nuova tendenza in fatto di colorazione per capelli!

Che cos’è il dip dye? 

Il dip dye è un tipo di colorazione che lascia i capelli di due colori: le radici sono più scure, mentre le punte sono più chiare. È una colorazione impegnativa, perché la separazione tra i due colori è molto netta. Normalmente, le punte e le lunghezze sono anche di 4 o 5 toni più chiari delle radici. Per esempio, su una base castana scura, avrete punte biondo chiarissimo. 

Come ogni colorazione, la durata del dip dye dipende dalla formulazione che usate: temporanea, semi-permanente o permanente. 

Dip dye: come tingere le punte dei capelli

Uno degli stili di dip dye più alla moda consiste nel colorare solo le punte (non le lunghezze), per questo ci viene chiesto spesso come fare a tingere le punte. La risposta: andate dal parrucchiere! Dato che si tratta di giocare col colore, soprattutto se state pensando di creare uno stacco molto netto, il parrucchiere è la persona più indicata per creare un perfetto dip dye, grazie alla sua esperienza e alle sue competenze. Gli esperti sanno esattamente come tingere le punte dei capelli e creare il prefetto dip dye. 

Come tingere le punte dei capelli: se avete i capelli scuri, castani o biondo scuro, il parrucchiere inizierà colorando le punte dei capelli di un colore più chiaro con uno schiarente, per avere una base pallida. Una volta ottenuto questo effetto, il secondo step prevede di colorare con la tonalità scelta, optando per un mix personalizzato. 

Il dip dye funziona anche sui capelli corti?

La lunghezza più corta sulla quale potete creare un dip dye è senz’altro il caschetto. Paul Dennison, del salone Ken Picton, dice: “più saranno i capelli con cui giocare, più sarà evidente il dip dye. È davvero importante che il taglio sia complementare al colore, perché più i capelli hanno movimento più potete creare un bel risultato. Il taglio di capelli ideale, secondo me, è lungo è scalato”.  

Ad ogni modo, se avete i capelli veramente corti ma vi piace comunque l’idea di provare un dip dye, parlatene al vostro parrucchiere, in modo da creare un taglio più adatto a questo tipo di colorazione da fare in un secondo momento. 

Qual è la differenza tra sfumato, balayage e dip dye?

I primi dip dye erano piuttosto estremi, con punte chiarissime o blocchi di colore che adesso, invece, sfumano su tutte le lunghezze. Il dip dye è molto più di una semplice tecnica di colore, e un esperto sa creare un mix di colori senza lasciare anestetiche linee di demarcazione. Per questo alla domanda “posso farlo da sola?”, noi rispondiamo sempre che è meglio rivolgersi ad un professionista, proprio per evitare un taglio netto tra il colore delle lunghezze e quello delle punte. 

Balayage e sfumato sono spesso scambiati, erroneamente, per dip dye. Il balayage è una tecnica a mano libera che schiarisce tutte le lunghezze, ma solo alcuni capelli, per illuminare, mentre lo sfumato è, come dice la parola, un colore che si sfuma dalle radici alle punte. Per questo, anche se si tratta di schiarire in parte i capelli, le tre tecniche sono molto diverse tra loro. 

Che colore scegliere per fare il dip dye ai capelli

Se avete i capelli biondi e scegliete un dip dye, dovrete ovviamente optare per un biondo ancora più chiaro. Se siete more o castane, avete più scelta e potete giocare con diverse varietà di colori, come biondo, rame, rosso o i castani chiari. Le clienti coi capelli rossi possono anche scegliere un rosso più chiaro sulle punte e uno più scuro alle radici.

Quali sono i prodotti per il dip dye? 

Una delle più note collezioni di prodotti per schiarire i capelli è la piattaforma di prodotti decoloranti Blond Studio. Se invece volete provare qualcosa di temporaneo, non c’è niente di meglio della gamma Colorful Hair, disponibile in 6 tonalità da mixare tra loro con cui giocare a creare il colore dei vostri sogni! 

 

Image credits: Getty Images - Mint Images RF - Mint Images
;